12 dicembre 2011 site.admin

La Direttiva rimpatri non ammette norme nazionali che, nel corso della procedura di rimpatrio, puniscano con la reclusione lo straniero che soggiorni irregolarmente

Asgi (12/12/2011)

La Sentenza della Corte di Giustizia dell’UE 6 dicembre 2011 dichiara che la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 16 dicembre 2008, 2008/115/CE, recante norme e procedure comuni applicabili negli Stati membri al rimpatrio di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare, non deve reprimere il soggiorno irregolare mediante sanzioni penali e non consente la reclusione di un cittadino di un paese terzo cui sia stata applicata la procedura di rimpatrio stabilita da tale direttiva.

http://www.asgi.it/home_asgi.php?n=1950&l=it