1 febbraio 2014 site.admin

Rassegna Stampa Febbraio 2014

EURACTIV

Corruzione: Malmström a Italia, no leggi ad personam

3 Febbraio 2014

La commissaria agli Affari Interni Cecilia Malmström in un rapporto presentato alla Commissione ha prospettato un quadro poco rassicurante per l’Italia sul fronte corruzione: tempi di prescrizione troppo brevi, eccessiva lunghezza dei processi, approvazione di leggi ad personam, scarsa trasparenza nei finanziamenti ai partiti e favoritismi negli appalti pubblici che non garantirebbero la concorrenza commerciale. Il costo di questo fenomeno? Ben 60 miliardi di euro l’anno.

http://www.euractiv.it/it/news/norme/8568-corruzione-malmstroem-a-italia-no-leggi-ad-personam.html

 

EURACTIV

PE: Commissioni al voto su Nsa e troika

 

8 Febbraio 2014

Le commissioni parlamentari Libertà civili e Affari sociali del Parlamento Europeo saranno in questi giorni impegnate in due inchieste di fondamentale importanza: la prima sui sistemi di sorveglianza della NSA statunitense e la seconda sull’impatto sociale dell’azione della troika. Ma non saranno solo questi gli argomenti dibattuti: ci sarà spazio per affrontare il tema delle relazioni tra il Parlamento Europeo e i Parlamenti nazionali e quello della modifica del regolamento europeo relativo ai metodi di produzione agricola.

http://www.euractiv.it/it/news/istituzioni/8605-pe-commissioni-al-voto-su-nsa-e-troika.html

 

THE DAILY TELEGHAPH

Mark Harper rassegna le sue dimissioni dopo aver assunto un’immigrata irregolare

 

8 Febbraio 2014

Un ministro dell’Immigrazione che cercava di inasprire le regole per quanto riguardava i lavoratori stranieri nel suo Paese e che, a seguito della scoperta dell’assunzione di una colf senza un regolare permesso di lavoro, non ha potuto fare altro che dimettersi: questa è la situazione in cui si è trovata la Gran Bretagna e soprattutto il suo Primo Ministro, David Cameron. Egli, nonostante il rammarico per la decisione presa da Harper, ha sottolineato la sua grande onestà e correttezza.

http://www.telegraph.co.uk/news/politics/conservative/10626150/Mark-Harper-resigns-after-hiring-illegal-immigrant.html

 

VOX.EU

Cosa possono dirci i dati aziendali sui finanziamenti e sulle decisioni di investimento?

 

9 Febbraio 2014

Dopo l’inizio della crisi economica, gli investimenti nelle società britanniche sono decisamente calati (essi sono scesi di circa il 13% tra il 2008 e il 2012) ma ciò che sembra in disaccordo con questo dato è che nello stesso periodo l’emissione di azioni societarie è cresciuta, raggiungendo il suo picco proprio nel 2012. Le spiegazioni sono varie: l’utilizzo di questo strumento da parte delle imprese britanniche per modificare la struttura dei loro bilanci, la scarsa importanza che i “bond issuer” hanno per l’economia del paese e l’estrema eterogeneità tra imprese che hanno o meno accesso al mercato finanziario.

http://www.voxeu.org/article/financing-and-investment-decline-uk

 

NEW YORK TIMES

Gli elettori svizzeri approvano di misura restrizioni all’immigrazione

 

9 Febbraio 2014

Le relazioni tra la Svizzera e l’Unione Europea si fanno complicate dopo il referendum di domenica con il quale è stata approvata la proposta – avanzata dallo Swiss People’s Party – di stabilire precise quote di immigrati ammessi a lavorare nel Paese e dei limiti per settori specifici. Questo esito è il risultato del rafforzamento dei partiti di destra nello Stato elvetico e della percezione che i suoi cittadini hanno avuto del continuo afflusso di lavoratori stranieri in questi ultimi anni – esito di cui la Commissione Europea si è detta “delusa”.

http://www.nytimes.com/2014/02/10/world/europe/swiss-voters-narrowly-approve-curbs-on-immigration.html?ref=world&_r=0

 

LE MONDE

In Europa il settore della chimica aperto a un accordo di libero scambio

 

10 Febbraio 2014

Le negoziazioni per un accordo di libero scambio di prodotti chimici vedono impegnati gli industriali europei (molto favorevoli a una simile iniziativa) e gli Stati Uniti. Gli americani detengono tuttavia un vantaggio competitivo per quanto riguarda i prodotti ottenuti dal gas. Dunque ciò che le industrie chimiche europee si aspettano è che siano rimosse tutte le barriere – tariffarie e non – e che vi sia un riavvicinamento delle regolamentazioni tecniche.

http://www.lemonde.fr/europe/article/2014/02/10/la-chimie-europeenne-favorable-a-un-accord-de-libre-echange-avec-les-etats-unis_4363419_3214.html

 

IL CORRIERE DELLA SERA

Caso marò, Ue: “Inaccettabile l’accusa di terrorismo”

 

11 Febbraio 2014

Dopo il rifiuto opposto da Ban Ki-Moon, segretario generale dell’ONU, di sostenere l’Italia nell’intricata vicenda dei due marò trattenuti in India da due anni, accompagnato dalla motivazione che la questione vada risolta in maniera bilaterale, si prospetta l’ipotesi che i due italiani possano essere giudicati dalla Corte Suprema indiana secondo la legge anti-terrorismo. Ciò equivarrebbe a considerare l’Italia un paese terrorista e per Catherine Ashton, l’Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri, “questa accusa è inaccettabile”.

http://www.corriere.it/esteri/14_febbraio_11/caso-maro-bonino-avviati-contatti-l-onu-violazione-diritti-umani-ee56ccb4-9325-11e3-aaf6-4579e45c2a0a.shtml

 

EUROPA.EU

Libera circolazione: la Commissione Europea pubblica uno studio sull’integrazione sui cittadini europei mobili in sei città

 

11 Febbraio 2014

Uno studio pubblicato dalla Commissione Europea sul grado di integrazione dei cittadini europei che si muovono verso altri Stati membri, realizzato in sei città (Barcellona, Dublino, Amburgo, Lille, Praga e Torino), ha fatto emergere interessanti risultati: generalmente essi si spostano in cerca di opportunità lavorative, sono più giovani e più attivi economicamente della popolazione locale, riescono a riequilibrare una popolazione in via di invecchiamento e a colmare importanti lacune nel mercato del lavoro. Si registrano tuttavia delle difficoltà per quanto riguarda differenze salariali, reperimento di alloggi e inclusione dei figli nelle scuole.

http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-137_en.htm

 

Il Sole 24 Ore

Draghi: Fondo salva-banche? Troppi 10 anni e serve paracadute pubblico

 

12 Febbraio 2014

Mario Draghi, durante una conferenza della Banca nazionale belga, ha parlato della possibilità di introdurre un meccanismo di supervisione bancaria unica tramite un Fondo unico di risoluzione. Egli ha sottolineato come dieci anni siano un “lungo periodo non necessario” e come ci si debba piuttosto concentrare sulla creazione di un paracadute finanziario pubblico in grado di indebitarsi sul mercato e sull’aumento dell’integrazione finanziaria nell’Eurozona.

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-02-12/draghi-supervisione-bancaria-ha-abolito-confini-fondo-salva-banche-serve-paracadute-pubblico-164956.shtml?uuid=ABywY9v

 

EUROPA.EU

Trasporto aereo: il Summit UE-ASEAN sull’Aviazione propone un accordo “a cieli aperti”

 

12 Febbraio 2014

A conclusione di un Summit sull’Aviazione di due giorni tra l’Unione europea e l’ASEAN (l’Associazione delle Nazioni del Sud-Est asiatico) è stata approvata una Dichiarazione congiunta contente la proposta di giungere a un accordo completo sul trasporto aereo tra l’UE e i paesi della regione Asia-Pacifico. Ciò infatti, secondo i Ministri dei Trasporti che hanno presenziato al vertice, consentirebbe di ottenere molteplici benefici quali: il potenziamento dell’integrazione tra le industrie aeronautiche, l’incremento dell’efficienza del traffico aereo e l’armonizzazione degli standard di sicurezza.

http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-133_en.htm

 

EL PAĺS

L’Europa del Sud reclama la reindustrializzazione

 

12 Febbraio 2014

I Capi di Stato di Spagna, Italia e Portogallo, riuniti a Lisbona presso la Fondazione per l’Innovazione Tecnologica, hanno firmato un documento in cui sottolineano come l’industria sia il motore dell’economia europea ma anche come questo settore sia notevolmente declinato in Europa negli ultimi dieci anni. Le soluzioni prospettate sarebbero concentrarsi maggiormente sulla ricerca e sulla qualificazione dei lavoratori e attuare una unione bancaria completa. Obiettivi condivisi anche dal Commissario Europeo dell’Industria Tajani, il quale ha messo in rilievo che “ai sacrifici deve seguire la crescita”.

http://internacional.elpais.com/internacional/2014/02/12/actualidad/1392218249_636098.html

 

EURACTIV

L’obiettivo accresciuto del Semestre Europeo riguardo le riforme sull’assistenza sanitaria

 

13 Febbraio 2014

Il Semestre Europeo, che mira a coordinare le politiche economiche e fiscali dei Paesi membri, sta decisamente puntando sulle riforme dei sistemi sanitari mediante specifiche raccomandazioni per ogni Stato. Tuttavia i problemi da affrontare sono sia l’esclusione di questo fondamentale tema dai dibattiti nazionali di molti Stati (che dunque tendono a rimanere passivi a questo riguardo), sia l’eccessiva concentrazione sul taglio dei costi nel breve periodo.

http://www.euractiv.com/health/commission-steps-recommendations-news-533467

 

EUROPA.EU

Giro di vite sulle frodi IVA transfrontaliere

 

13 Febbraio 2014

Le frodi fiscali che coinvolgono operatori extra UE – in particolare quelle riguardanti l’IVA – stanno gravemente danneggiando i contribuenti europei e le finanze pubbliche; infatti si calcola che ogni anno quasi un quinto delle potenziali entrate IVA non viene versato. Per questo l’Unione sta intervenendo in maniera incisiva su questo fenomeno (che si concentra soprattutto sui servizi elettronici) tramite degli accordi di cooperazione con i propri partner internazionali che prevedranno strumenti più efficaci per combattere l’evasione fiscale.

http://ec.europa.eu/news/economy/140213_it.htm

 

CORRIERE DELLA SERA

Merkel: “Un web europeo sottratto agli Usa”

 

16 Febbraio 2014

Costruire una rete di comunicazioni che parli europeo e non più americano, bypassando gli Stati Uniti dove non sono soddisfacenti, per la privacy dei cittadini, gli standard di protezione dei dati personali. È l’idea, che sta molto a cuore al governo tedesco, di cui Angela Merkel vuole discutere in modo approfondito con il presidente francese François Hollande.

http://www.corriere.it/esteri/14_febbraio_16/proposta-merkel-un-web-europeo-sottratto-usa-a174e814-96e4-11e3-bd07-09f12e62f947.shtml

 

EUNEWS.IT

Dall’Ue 12 milioni di euro per distruggere le armi chimiche siriane

 

17 Febbraio 2014

L’Unione europea contribuirà con 12 milioni di euro alla distruzione delle armi chimiche siriane. I finanziamenti promessi lo scorso dicembre dall’Alto rappresentante per la politica estera dell’Ue, Catherine Ashton, sono diventati oggi realtà con la firma del contratto da parte del Commissario europeo per lo sviluppo, Andris Piegbals.

http://www.eunews.it/2014/02/17/dallue-12-milioni-di-euro-per-distruggere-le-armi-chimiche-siriane/12737

 

EUROPA.EU

Iniziativa dei cittadini Right2water: “L’acqua non è una merce”

 

18 Febbraio 2014

Il Parlamento europeo ha ricevuto la prima audizione ufficiale di un’iniziativa dei cittadini europei. La Right2Water difende l’accesso universale all’acqua potabile e si oppone alla liberalizzazione dei servizi dell’acqua. “Credo che l’Europa si pronuncerà con una sola voce”, ha sottolineato Anne-Marie Perret, presidente di Right2Water. L’audizione è stata presieduta dal presidente della commissione all’Ambiente, Matthias Groote.

http://www.europarl.europa.eu/news/it/news-room/content/20140217STO36262/html/Iniziativa-dei-cittadini-Right2water-L’acqua-non-%C3%A8-una-merce

 

EUROPA.EU

Crescita vertiginosa del settore delle app nell’UE

18 Febbraio 2014

L’Unione Europea sta facendo passi da gigante relativamente al mercato delle app che al momento attuale occupa circa 1 milione 800 mila persone, ma che entro il 2018 potrebbe arrivare a offrire quasi 5 milioni di posti di lavoro – per un giro d’affari che ammonterebbe a 63 miliardi di euro. Tuttavia vi sono alcuni importanti problemi da affrontare come quello di garantire adeguate competenze informatiche ai giovani e di far fronte ostacoli tecnici come le carenze nei servizi di ret e la dipendenza da piattaforme statunitensi.

http://ec.europa.eu/news/science/140218_it.htm

 

IL FATTO QUOTIDIANO

Chi tratterà con l’Europa e con la Merkel? Il futuro di Renzi è appeso al Tesoro

 

18 Febbraio 2014

La scelta del ministro dell’Economia sarà il vero programma economico di Matteo Renzi, tutto il resto è contorno. Su quella poltrona si condensano tutte le pressioni cui dovrà resistere il governo del premier incaricato.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/18/chi-trattera-con-europa-e-merkel-il-futuro-di-renzi-e-appeso-al-tesoro/884926/

 

THE GUARDIAN

Regno Unito: “I cittadini europei emigranti dovranno confrontarsi con misure più stringenti per l’accesso ai benefit statali”

 

19 Febbraio 2014

A partire da Marzo 2014, i cittadini europei emigranti nel Regno Unito dovranno dimostrare, per avere accesso ai benefits statali con lo status di “workers”, di aver guadagnato almeno £150 a settimana in un periodo non inferiore ai tre mesi. Questa la decisone di Iain Duncan Smith, Segretario di Stato per il Lavoro e le Pensioni.

http://www.theguardian.com/uk-news/2014/feb/19/eu-migrants-welfare-benefits-earnings

 

EURACTIV

Fondi UE: Hahn a Trigilia, serve ulteriore sforzo

 

19 Febbraio 2014

A margine del Forum sulle Città, a Bruxelles, il commissario alla Politica regionale Johannes Hahn ha incontrato il ministro per la Coesione territoriale Carlo Trigilia per discutere la preparazione dell’Accordo di partenariato che regolerà l’utilizzo dei fondi europei 2014-2020 destinati all’Italia.

http://www.euractiv.it/it/news/economia-finanza/8684-fondi-ue-hahn-a-trigilia-serve-ulteriore-sforzo.html

 

LE MONDE

L’Europa non esclude sanzioni contro l’Ucraina

 

19 Febbraio 2014

Vista l’escalation di violenza degli ultimi giorni, Angela Merkel e François Hollande hanno indicato la via di possibili sanzioni dell’Unione Europea contro i dirigenti politici ucraini. I fautori dei disordini potrebbero incorrere in sanzioni individuali, necessarie per ristabilire le ragioni di un dialogo pacifico e costruttivo.

http://www.lemonde.fr/europe/article/2014/02/19/l-europe-n-exclut-pas-des-sanctions-contre-l-ukraine_4369246_3214.html

 

EL PAÍS

La Spagna segue il modello tedesco

 

19 Febbraio 2014

La politica economica del Governo spagnolo sta tentando di trasformare la Spagna in una specie di “Germania del Mediterraneo del Sud”. Due le principali parole chiave: esportazioni e mercato del lavoro. L’obiettivo resta la creazione di un modello economico sostenibile e adeguato a sostenere le importanti sfide del futuro europeo.

http://elpais.com/elpais/2014/02/10/opinion/1392029153_675296.html

 

IL FATTO QUOTIDIANO

Grecia, troika chiude i poliambulatori della mutua. I medici li occupano per protesta

 

19 Febbraio 2014

La riforma del ministro della Salute prevede che i dottori vengano trasferiti nelle strutture ospedaliere, con uno stipendio da mille euro e scelgano tra studio privato e pubblico impiego. Caos ellenico, dove la realtà quotidiana è ben diversa da trend e numeri.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/19/grecia-caos-sanita-la-troika-chiude-i-poliambulatori-della-mutua-i-medici-li-occupano-per-protesta/884377/

 

ANSA

Europee: Verdi lanciano campagna, nasce Green Italia

 

19 Febbraio 2014

“Cambia l’Europa, vota Verde”. Questo lo slogan della campagna per le europee di maggio del partito ambientalista europeo che è stata presentata oggi a Bruxelles e che partirà ufficialmente il 22 febbraio con la Convenzione elettorale. L’assemblea istitutiva di “Green Italia” si terrà il primo marzo a Roma.

https://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/02/19/Europee-Verdi-lanciano-campagna-nasce-Green-Italia_10108047.html

 

LE MONDE

Ucraina: lo spettro delle sanzioni europee

 

19 Febbraio 2014

Dopo gli scontri susseguitisi in Ucraina, di cui sono rimaste vittime 26 persone, il presidente francese Hollande e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno definito tali atti “inammissibili e intollerabili” e hanno preso in considerazione l’idea di adottare delle sanzioni contro questo paese. L’Europa sta inoltre cercando di coinvolgere la Russia in un tentativo di dialogo col presidente ucraino Ianoukovitch, mentre anche la Casa Bianca condanna le continue violenze in atto e avverte quest’ultimo delle conseguenze che il permanere di questa situazione potrebbe provocare.

http://www.lemonde.fr/europe/article/2014/02/19/hollande-et-merkel-condamnent-les-actes-intolerables-du-pouvoir-ukrainien_4369494_3214.html

 

EL PAĺS

Tre ministri europei si riuniscono con Yanoukovitch in piena crisi

 

20 Febbraio 2014

È prevista per oggi una riunione tra il presidente ucraino Yanoukovitch e i ministri degli Esteri di Francia, Germania e Polonia per discutere della situazione politica del paese, successivamente alla quale i ministri informeranno i loro colleghi europei delle conclusioni tratte dall’incontro. Nello stesso tempo, il presidente della Commissione Europea Barroso sottolinea la necessaria protezione che il governo ucraino dovrebbe accordare ai diritti umani e il presidente del Consiglio Europeo Van Rompuy annuncia che l’Europa risponderà al “deterioramento della situazione in Ucraina con misure concrete”.

http://internacional.elpais.com/internacional/2014/02/20/actualidad/1392892436_393031.html

 

EURACTIV

Ucraina: Prodi su NYT, Ue sostenga ‘fragile ponte’ con Russia

 

20 Febbraio 2014

L’Europa, ora più che mai, deve sostenere l’Ucraina, “vitale e fragile ponte con la Russia in pericolo di crollo”. E’ il pensiero di Romano Prodi, che dalle pagine del New York Times commenta la situazione di Kiev dopo gli ultimi scontri.

http://www.euractiv.it/it/opinioni/stampa-estera/8696-ucraina-prodi-su-nyt-ue-sostenga-fragile-ponte-con-russia.html

 

EURACTIV

Infrazioni: Italia richiamata su medici e pescatori

 

20 Febbraio 2014

La Commissione europea deferisce l’Italia alla Corte di giustizia dell’Ue per mancata applicazione ai medici operanti nel servizio sanitario pubblico delle norme comunitarie sull’orario di lavoro e chiede, con un parere motivato, il rispetto delle prescrizioni minime per la sicurezza dei pescatori.

http://www.euractiv.it/it/news/norme/8698-infrazioni-italia-richiamata-su-medici-e-pescatori.html

 

ANSA

Bosnia, Fuele rinuncia a mediazione tra forze politiche

 

20 Febbraio 2014

Il commissario Ue all’allargamento, Stefan Fuele, ha deciso di porre fine al proprio impegno nell’aiutare i leader politici bosniaci a trovare un accordo sulle modifiche della Costituzione e della legge elettorale per eliminare la discriminazione delle minoranze, come impone una sentenza della Corte europea per i diritti umani del 2009.

http://www.ansa.it/nuova_europa/it/notizie/rubriche/altrenews/2014/02/18/Bosnia-Fuele-rinuncia-mediazione-forze-politiche_10097937.html

 

Il Sole 24 Ore

Lavorare nelle lobby a Bruxelles: parola d’ordine «trasparenza»

 

20 Febbraio 2014

Quando si sente parlare di lobby la mente corre spesso a qualcosa di non trasparente, a qualche scandalo, a finanziamenti occulti o alle industrie delle armi o del tabacco. Eppure a Bruxelles trasparenza è la parola d’ordine tra i lobbisti che frequentano i corridoi dei grandi palazzi.

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-02-20/lavorare-lobby-bruxelles-parola-d-ordine-trasparenza–105339.shtml?uuid=ABQearx

 

CORRIERE DELLA SERA

Raggiunto l’accordo tra Ucraina e UE

 

21 Febbraio 2014

C’è l’accordo tra la presidenza ucraina e i ministri dell’Ue, la trojka franco-polacca-tedesca arrivata giovedì a Kiev per mediare tra governo e opposizione. Lo riferisce il ministro degli Esteri polacco, Radoslaw Sikorski che, insieme a Laurent Fabius e Frank-Walter Steinmeier, ha fatto la spola tra l’opposizione e il presidente Viktor Ianukovich.

http://www.corriere.it/esteri/14_febbraio_21/raggiunto-l-accordo-ucraina-ue-bc9078a6-9ac3-11e3-8ea8-da6384aa5c66.shtml

 

EURACTIV

Presidenza: il Governo e l’Europa

 

24 Febbraio 2014

Il Presidente del Consiglio italiano Renzi sembra orientato a una politica volta a rafforzare lo spirito europeista: un deciso passo avanti è rappresentato dal fatto che il Parlamento promuoverà, durante il semestre, delle Assise inter-parlamentari . Ma il vero banco di prova per una crescita in ambito europeo saranno gli obiettivi economici, come il rilancio dell’occupazione, un Piano europeo degli investimenti e la riforma della fiscalità.

http://www.euractiv.it/it/opinioni/commenti/8721-presidenza-il-governo-e-l-europa.html

 

EURACTIV

Brevetto: Corte unica alle calende greche

 

24 Febbraio 2014

La Corte europea dei brevetti, per la cui creazione un anno fa ventiquattro Stati membri hanno firmato un accordo, non è ancora divenuta realtà. Infatti, ad oggi, solo l’Austria e Malta hanno ratificato il suddetto accordo e questo ritardo nella sua attuazione costa alle Pmi circa 430 mila euro al giorno, secondo stime della Commissione Europea. Una situazione di cui il Consiglio Competitività si sta impegnando a tener conto, insieme alle due Commissioni incaricate di dar vita al nuovo sistema del brevetto unico.

http://www.euractiv.it/it/news/industria-innovazione/8711-brevetto-corte-unica-alle-calende-greche.html

 

EUROPA.EU

Il Commissario Semeta accoglie con favore l’accordo concluso tra i Ministri delle Finanze al G20 riguardante gli standard per la “tax transparency”

 

23 Febbraio 2014

Algirdas Semeta, Commissario europeo per la fiscalità e l’unione doganale, ha accolto con favore l’accordo raggiunto tra i Ministri delle Finanze al G20 riguardante gli standard globali per la “tax transparency”. L’Agreement è finalizzato al raggiungimento di obiettivi legati alla trasparenza delle informazioni e alla lotta contro l’evasione fiscale.

http://europa.eu/rapid/press-release_STATEMENT-14-16_en.htm?locale=en

 

LA REPUBBLICA

Draghi sollecita Renzi: “Necessario fare le riforme”

 

23 Febbraio 2014

Il governatore della Bce alla fine del G20 è un po’ più ottimista sull’uscita dalla crisi: “Vediamo progressi”. Draghi parla durante la conferenza stampa conclusiva del summit. Nella sua analisi, la ripresa economica di Eurolandia appare sì modesta, fragile e disuguale “ma molto meno lenta”.

http://www.repubblica.it/economia/2014/02/23/news/draghi_italia-79414275/?ref=HREC1-9

 

Il Sole 24 Ore

Spagna promossa, Austria meno “felix”

23 Febbraio 2014

La sorte, a volte, è veramente ironica: proprio nel giorno in cui Moody’s ha alzato il rating della Spagna (portandolo a «Baa2»), si inizia a parlare di un possibile declassamento della virtuosissima Austria. Su Vienna pesa infatti un sistema bancario troppo esposto sui turbolenti Paesi dell’Est.

http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2014-02-23/spagna-promossa-austria-meno-felix-081707.shtml?uuid=ABK5RXy

 

Il Fatto Quotidiano

Europee 2014, i sondaggi premiano il M5S. Sinistra vincente, boom euroscettici

 

23 Febbraio 2014

A livello europeo vincerebbero di poco i socialisti ma l’aumento degli euroscettici potrebbe portarli a una Große Koalition con i popolari. Crescono esponenzialmente il Front National in Francia, l’UK Independence Party in Gran Bretagna e Syriza in Grecia. Resta l’incognita del gruppo parlamentare al quale i 5 stelle decideranno di aderire, se lo faranno. Questi gli scenari delineati da PollWatch2014, il sito internet lanciato dall’associazione indipendente Vote Watch.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/23/europee-2014-i-sondaggi-premiano-il-m5s-sinistra-vincente-boom-euroscettici/891327/

 

EUNEWS

L’Europa è in deflazione: a gennaio indici dei prezzi negativi

 

24 Febbraio 2014

Secondo gli ultimi dati Eurostat, a gennaio l’indice dei prezzi al consumo rispetto a dicembre è calato dello 0,9% nell’Europa a ventotto e dell’1,1% in quella a diciotto. Un dato che preoccupa in quanto segnala una netta perdita del potere d’acquisto da parte dei consumatori europei, a cui se ne aggiunge un altro non meno negativo: il calo del tasso di assunzione del 4% nell’UE nel secondo trimestre del 2013 rispetto allo stesso trimestre del 2012.

http://www.eunews.it/2014/02/24/leuropa-e-in-deflazione-a-gennaio-indici-dei-prezzi-negativi/12908

 

EURACTIV

Elezioni: scommessa democratica

 

24 Febbraio 2014

La rubrica ‘Una finestra sull’Europa’, che EurActiv pubblica mensilmente, in collaborazione con il Coris della Sapienza e in contemporanea con Metro, è dedicata questo mese alla ‘scommessa democratica’ rappresentata dalle elezioni europee di maggio.

http://www.euractiv.it/it/opinioni/finestra-sulleuropa/8703-elezioni-scommessa-democratica.html

 

EUNEWS.IT

L’agenda europea della settimana

 

24 Febbraio 2014

Il Parlamento europeo si riunisce in plenaria a Strasburgo, in votazione le riduzione di emissioni di CO2 per le nuove autovetture, la riforma dei servizi ferroviari, le norme per la confisca dei beni a livello internazionale e altre direttive. Il Consiglio Ue dedicato all’istruzione e ospita il Settimo summit Ue-Brasile con la partecipazione della presidente Dilma Rousseff. La Commissione presenta le previsioni economiche d’inverno, con le raccomandazioni per i Paese Ue.

http://www.eunews.it/2014/02/24/lagenda-europea-della-settimana-70/12889

 

AGI.IT

Eurozona: Eurostat corregge, inflazione gennaio stabile (+0,8%)

 

24 Febbraio 2014

Inflazione stabile a gennaio per l’Eurozona: secondo il dato Eurostat diffuso oggi, che corregge leggermente al rialzo la stima flash resa nota alla fine del mese scorso (+0,7%), il tasso annuale è stato pari al +0,8%, come in dicembre; nell’Ue a 28 paesi, invece, l’aumento dei prezzi è stato dello 0,9% su base annua, in calo rispetto al +1% di dicembre.

http://www.agi.it/economia/notizie/201402241100-eco-rt10050-eurozona_eurostat_corregge_inflazione_gennaio_stabile_0_8

 

EL PAĺS

L’UE propugna un meccanismo di controllo democratico dei paesi

 

24 Febbraio 2014

La Commissione europea sta proponendo alcune misure concrete per accertare comportamenti contrari ai valori democratici nei Paesi membri e, di conseguenza, sanzionarli al fine di evitare derive autoritarie. Innanzitutto, occorrerebbe dotare l’Esecutivo comunitario di un potere di supervisione, ma si sta anche valutando la possibilità di istituire un corpo indipendente che valuti il carattere democratico di ciascuno Stato.

http://internacional.elpais.com/internacional/2014/02/24/actualidad/1393267895_891187.html

 

CONSILIUM.EUROPA.EU

Consiglio dell’Unione Europea: “Istruzione, investire nelle competenze”

 

24 Febbraio 2014

I Ministri dell’Educazione dei paesi membri dell’Unione Europea, in aderenza con il Semestre Europeo 2014, hanno rimarcato il ruolo fondamentale che giocherà il sistema scolastico ed educativo europeo. La qualificata formazione di giovani e adulti, risulta essere un obiettivo ampiamente condiviso nell’ottica di un miglioramento a livello competitivo e visti gli alti standard richiesti dall’odierno mercato del lavoro.

http://www.consilium.europa.eu/homepage/highlights/council-discusses-education-investing-in-skills?lang=en

 

ANSA

Barroso: ripresa c’è, ma su disoccupazione serve tempo

 

25 Febbraio 2014

Il Presidente della Commissione europea Barroso ha sottolineato, davanti alla plenaria del Parlamento europeo, come l’Europa sia sulla via della ripresa ma anche come il problema della disoccupazione sia ancora evidente e non facilmente risolvibile. Alcune delle soluzioni da lui prospettate sono” ridurre la burocrazia” e “semplificare i sistemi fiscali”.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2014/02/25/Barroso-ripresa-e-ma-disoccupazione-serve-tempo_10139943.html

 

Il Sole 24 Ore

Più ricerca, più crescita. Quanto investe l’Italia sul futuro? Un terzo di Finlandia e Corea del Sud

 

25 Febbraio 2014

Secondo l’ultimo rapporto Istat, l’Italia nel 2011 ha investito nel settore Ricerca e Sviluppo appena l’1,25% del suo PIL, in netto ribasso rispetto a quanto viene ad esso destinato dagli altri paesi dell’UE e del resto del mondo. Alcuni esempi? La Finlandia e la Svezia investono nella ricerca rispettivamente il 3,80% e il 3,39%, la Germania e l’Austria poco meno del 3%. L’equazione tra i “bilanci fortemente positivi” di questi paesi e e il numero di aziende “operanti in settori a forte intensità di R&S” è presto dimostrata.

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-02-24/piu-ricerca-piu-crescita-quanto-investe-italia-futuro-terzo-finlandia-e-corea-sud-201833.shtml?uuid=ABHodty

 

EURACTIV

Fiducia al Governo Renzi: le congratulazioni di Barroso, Van Rompuy e Schulz

 

25 Febbraio 2014

Subito dopo il voto di fiducia della Camera, sono giunti al presidente del Consiglio Matteo Renzi messaggi d’augurio e di congratulazioni dei presidenti della Commissione europea Manuel Barroso, del Consiglio europeo Herman Van Rompuy e del Parlamento europeo Martin Schulz.

http://www.euractiv.it/it/news/istituzioni/8732-governo-renzi-fiducia-auguri-barroso-e-schulz.html

 

EUNEWS.IT

Parlamento Ue, Ok a nuove regole per facilitare confisca beni dei criminali

 

25 Febbraio 2014

Ad oggi appena l’1% dei proventi di reati come traffico di esseri umani, spaccio, contraffazione o contrabbando di armi di piccolo calibro viene confiscato, anche quando chi li ha commessi è condannato in via definitiva. Una situazione da cambiare secondo il Parlamento europeo che oggi, in seduta plenaria a Strasburgo, ha approvato (631 voti favorevoli, 19 contrari, 25 astenuti) nuove regole per aiutare le autorità nazionali a confiscare i beni dei criminali.

http://www.eunews.it/2014/02/25/parlamento-ue-ok-a-nuove-regole-per-facilitare-confisca-beni-dei-criminali/12967

 

EUROPARLAMENTO24

Ue verso nuove norme per attrarre i ricercatori

 

25 Febbraio 2014

In base alle norme votate dal Parlamento europeo con 578 voti in favore, 79 voti contrari con 21 astensioni, l’Ue punta a offrire migliori condizioni di vita e di lavoro a studenti e ricercatori extracomunitari. Lo scopo finale è incoraggiare la competitività degli Stati membri nel lungo periodo.

http://www.europarlamento24.eu/ue-verso-nuove-norme-per-attrarre-i-ricercatori/0,1254,106_ART_6057,00.html

 

CORRIERE DELLA SERA

Rehn: «Si rafforza la crescita europea». Ma per l’Italia stime corrette al ribasso

 

26 Febbraio 2014

Nel 2014 il Pil aumenterà dello 0,6% e dell’1,2% nel 2015. Deficit in calo sotto al 3%, aumenta il debito pubblico. Il commissario europeo agli Affari Economici, Olli Rehn, fotografa la situazione del nostro Paese e dell’intera Ue nelle sue previsioni economiche d’inverno.

http://www.corriere.it/economia/14_febbraio_25/rehn-la-crescita-europea-si-rafforza-b1003918-9e15-11e3-a9d3-2158120702e4.shtml

 

LA REPUBBLICA

Gli invisibili dell’Europa

 

26 Febbraio 2014

I dati sull’economia reale smentiscono ancora una volta la glorificazione dell’austerity. L’ultimo numero di Lancet, una delle prime cinque riviste mediche del mondo, fotografa in un dossier la situazione della sanità pubblica ellenica dopo sei anni di Grande Depressione: la smisurata contrazione dei redditi e i tagli ai servizi pubblici hanno squassato la salute dei cittadini greci, incrementando il numero di morti specialmente tra i bambini, tra gli anziani, nelle zone rurali.

http://www.repubblica.it/economia/2014/02/26/news/gli_invisibili_dell_europa-79651664/?ref=HRER2-2

 

TM NEWS

Mare Nostrum, soccorsi 596 migranti nelle ultime 24 ore

 

26 Febbraio 2014

Nelle ultime 24 ore le navi della Marina Militare hanno soccorso 596 migranti provenienti dalle coste africane. Continuano senza sosta i monitoraggi dei mezzi aeronavali impegnati nell’Operazione Mare Nostrum nello Stretto di Sicilia.

http://www.tmnews.it/web/sezioni/news/mare-nostrum-soccorsi-596-migranti-nelle-ultime-24-ore-PN_20140226_00018.shtml

 

LA STAMPA

Immigrati, l’Ue punisce la Svizzera. Studenti fuori dal progetto Erasmus

 

26 Febbraio 2014

Ecco giungere le prime reazioni dell’Unione dopo il referendum del 9 febbraio scorso con cui i cittadini svizzeri hanno deciso di porre un tetto all’immigrazione: gli studenti elvetici non potranno partecipare al programma Erasmus per il prossimo anno accademico e le domande che i ricercatori del Paese presenteranno per avere accesso ai fondi europei saranno trattate alla stregua di quelle di Paesi terzi. È quanto ha annunciato Laszlo Andor, Commissario per il lavoro e gli affari sociali, alla plenaria del Parlamento europeo.

http://www.lastampa.it/2014/02/26/esteri/frontalieri-lue-punisce-la-svizzera-studenti-fuori-dal-progetto-erasmus-3D45Tt408Kzaa2Xt4tHu4K/pagina.html

 

EUNEWS

Direttiva tabacco, ok della Plenaria alle nuove norne anti fumo

 

26 Febbraio 2014

Rendere il fumo meno attraente, soprattutto per i giovani: questo è l’obiettivo che ha condotto la Plenaria del Parlamento europeo ad approvare la nuova direttiva sul tabacco. Questa prevedrà misure quali l’estensione delle avvertenze sui pacchetti di sigarette fino al 65% della loro superficie, una nuova regolamentazione per le sigarette elettroniche (che dovranno rispondere a precisi standard di sicurezza), il divieto di aromi e di additivi dannosi per la salute.

http://www.eunews.it/2014/02/26/direttiva-tabacco-ok-della-plenaria-alle-nuove-norme-anti-fumo/13020

http://www.eunews.it/2014/02/26/direttiva-tabacco-ok-della-plenaria-alle-nuove-norme-anti-fumo/13020

THE NEW YORK TIMES

I policy maker mettono a punto dei piani per fornire denaro a Kiev

 

26 Febbraio 2014

Lo spettro del collasso economico non è un’ipotesi così lontana dallo scenario dell’Ucraina, che sta già affrontando un difficile transizione a livello politico. Per questo motivo, i policy maker a Bruxelles e a Washington stanno vagliando la possibilità di varare un pacchetto di salvataggio finanziario per il Paese, così come dei prestiti che ammonterebbero a qualche decina di miliardi di dollari. L’Ucraina deve tuttavia essere in grado di attuare cambiamenti strutturali come un netto taglio della spesa pubblica e il contrasto alla corruzione.

http://www.nytimes.com/2014/02/27/world/europe/policy-makers-devise-plans-to-provide-money-to-kiev.html?ref=europe&_r=0

 

LE FIGARO

Italia: Matteo Renzi “dimentica” l’Europa

 

26 Febbraio 2014

Il discorso che il presidente del Consiglio italiano Renzi ha tenuto lunedì e martedì davanti al Parlamento è stato chiaro: l’Italia non lascerà che Bruxelles detti la propria linea di condotta e non intende allinearsi a un’Europa fatta solo di cifre e percentuali – il che viene sottolineato anche dal fatto che il giovane premier ha scelto come meta della su prima visita all’estero Tunisi, dimostrando un maggiore interesse verso il bacino mediterraneo. Tuttavia Renzi ha anche spiegato che il suo Paese potrà apportare un fondamentale contributo all’Europa solo attuando le riforme ormai necessarie.

http://www.lefigaro.fr/international/2014/02/26/01003-20140226ARTFIG00348-italie-matteo-renzi-oublie-l-europe.php

 

EURACTIV

Pe: plenaria, ok a pacchetto ferroviario

 

26 Febbraio 2014

La plenaria del Parlamento europeo ha approvato il quarto pacchetto ferroviario che avrà l’obiettivo di migliorare la qualità del servizio e garantire benefici tangibili per i passeggeri: infatti, sono stati stabiliti nuovi criteri per la concessione dei contratti di servizio pubblico e per la certificazione degli standard di sicurezza. Ma sono stati approvati anche testi relativi agli scambi transfrontalieri e alla trasparenza delle grandi aziende su questioni ambientali e sociali.

http://www.euractiv.it/it/news/trasporti-turismo/8742-pe-plenaria-ok-a-pacchetto-ferroviario.html

 

EL PERIÓDICO

Il Tribunale Costituzionale tedesco elimina la soglia del 3% per entrare nell’Europarlamento

 

27 Febbraio 2014

I giudici del Tribunale Costituzionale tedesco, ieri, hanno reso pubblica una sentenza dai risvolti particolarmente interessanti in vista delle elezioni europee del prossimo 25 maggio: essi hanno infatti deciso di eliminare la soglia del 3% dei voti come requisito che un partito deve ottenere per accedere al Parlamento europeo. La conseguenza di questa decisione sarà, dunque, che anche piccoli partiti (come il Partiti neonazista) avranno la possibilità di guadagnare un seggio alle prossime elezioni.

http://www.elperiodico.com/es/noticias/internacional/constitucional-aleman-elimina-barrera-del-para-entrar-eurocamara-3139729

 

EUROPA.EU

Giornata per la parità retributiva: in Europa il differenziale retributivo di genere è fermo al 16,4%

 

28 Febbraio 2014

Mentre la giornata europea per la parità retributiva giunge alla sua quarta edizione, si registrano ancora dati poco confortanti riguardo la disparità salariale tra donne e uomini nell’Unione: infatti il differenziale retributivo medio è del 16,4% (in ribasso rispetto agli anni precedenti ma a causa soprattutto dell’impatto della recessione economica). L’Europa sta comunque cercando di far fronte a tale squilibrio tramite l’attuazione della direttiva 2006/54/CE le raccomandazioni specifiche per paese e lo scambio di buone prassi.

http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-190_it.htm